Classifica 2008/libri

3 gennaio 2009

benevole

Ho questa (malata?) abitudine di stilare ogni anno una classifica dei 20 libri. Sono i venti libri che più mi sono piaciuti. Ti darà un idea dei miei gusti:

  1. Jonathan Littell, Le benevole, Einaudi
  2. Georges Simenon, Il treno, Adelphi
  3. Thomas Mann, La montagna incantata, Corbaccio
  4. Dai Sijie, Una notte in cui la luna non è sorta, Adelphi
  5. Valeria Parrella, Lo spazio bianco, Einaudi
  6. Clarin, La presidentessa, Biblioteca di Repubblica
  7. Grazia Deledda, Canne al vento, Giunti
  8. Tullio Avoledo, La ragazza di Vajont, Einaudi
  9. Bohumil Hrabal, Vuol vedere Praga d’oro?, e/o
  10. Elena Ferrante, I giorni dell’abbandono, e/o
  11. Arto Paasilinna, L’anno della lepre, Iperborea
  12. Edgar Hilsenrath, La fiaba dell’ultimo pensiero, Marcos y Marcos
  13. Loretta Napoleoni, Economia canaglia, il Saggiatore
  14. Muriel Barbery, L’eleganza del riccio, e/o
  15. Thomas Bernhard, Il nipote di Wittgenstein, Adelphi
  16. Ermanno Cavazzoni, Storia naturale dei giganti, Guanda
  17. Henry Friedlander, Le origini del genocidio nazista, Editori Riuniti
  18. Pierre Drieu La Rochelle, La commedia di Charleroi, Fazi
  19. F. M. Dostoevskij, I demoni, Rizzoli
  20. W.G. Sebald, Austerlitz, Adelphi
Annunci

13 Responses to “Classifica 2008/libri”

  1. Godot Says:

    Ciao io sono Godot… non male come gusti! Molti dei libri in classifica sono piaciuti anche a me… e I demoni è sicuramente tra i miei preferiti!

  2. enzopenzo Says:

    Benvenuto Godot sei il mio primo visitatore. Quindi un benvenuto speciale.

  3. Godot Says:

    Veramente… visitatrice, ma non credo sia il caso di formalizzarsi! 😀

  4. enzopenzo Says:

    In questo caso sei anche la mia prima visitatrice! Un bel primato no?

  5. gadilu Says:

    Una domanda tecnica sulla seconda posizione. Quel libro di Simenon sta così in alto NONOSTANTE tu abbia già letto una trentina di altri Simenon? In caso affermativo vorrebbe dire che dovrei ricominciare a leggerlo…

  6. enzopenzo Says:

    Sì, nonostante. Simenon normalmente è una piacevole lettura, un gradevole passatempo. Non sono un lettore di gialli ma i Maigret me li godo. Ogni tanto, però, i suoi romanzi mi stupiscono e mi emozionano davvero. “Il treno” va messo su con “Betty”, “Pedigree” e “Lettera al mio giudice”.

  7. tonidalla Says:

    Tò, per invidia, ti mando la mia di lista e ti ringrazio perchè, sempre per invidia (mia) e spirito di competizione (sempre mio), involontariamente mi hai spinto ad accorgermi di essere tutto sommato un lettore forte

    1. Heinrich von Kleist, Pentesilea, Einaudi
    2. Heinrich von Kleist, Anfitrione, I quaderni del battello ebbro
    3. Heinrich von Kleist, Il duello, SugarCo
    4. Heinrich von Kleist, Michael Kolhaas, Mondadori
    5. Anna Maria Carpi, Un inquieto batter d’ali, Mondadori
    6. a cura di Guido Davico Bonino, Passione fatale, Einaudi
    7. Edgar Allan Poe, Racconti dell’impossibile, BUR
    8. Edgar Allan Poe, Eureka, Bompiani
    9. Cesare Zavattini, Stricarm in d’na parola, Bompiani
    10. Cesare Zavattini, Opere, Bompiani
    11. Cristina Jandelli, La scena pensante, Bulzoni
    12. Cesare Zavattini, Io. Un’autobiografia, Einaudi
    13. Bertolt Brecht, Poesie, Einaudi
    14. Anne Sexton, Poesie d’amore, Le lettere
    15. Nuruddin Farah, Nodi, Frassinelli
    16. Nuruddin Farah, Doni, Frassinelli
    17. Nuruddin Farah, Sardine, Edizioni Lavoro
    18. Edith Wharton, Dopo, I racconti di Repubblica
    19. Edith Wharton, Ethan Frome, BUR
    20. De Sica – Zavattini, Parliamo tanto di noi, Editori Riuniti

  8. gadilu Says:

    Anche per me Betty e Lettera al mio Giudice stanno lì dove li hai messi tu. Pedigree non l’ho letto, aggiungerei quindi La neve era sporca (tanto per completare un tris di preferiti). Comprerò questo “treno”, dunque.

  9. enzopenzo Says:

    @ tonidalla
    Com è che non vedo “Rulli di tamburo per Rancas” nella tua lista?

  10. tonidalla Says:

    Orka ve’, ecco cosa volevo leggere!

  11. enzopenzo Says:

    @ gadilu

    Se “La neve è sporca” sta lassù dovrò procurarmela. Per l’altra neve ho già dato, anche oggi.

  12. GattoMur Says:

    Grande. Sto blog vale un sacco anche solo per le classifiche annuali di Enzopenzo. Anzi: non è che ti va di mettere anche quelle degli anni passati? Ci terrei.
    Dei libri che citi: ho letto Parrella (5), bello, l’ho fatto in un momento particolare, in cui, anche se meno drammaticamente, la mia biografia coincideva con quella della protagonista.
    I giorni dell’abbandono (10) e, in genere, Ferrante, sono magnifici.
    Napoleoni (13) l’ho trovato ultilissimo per capire molte cose del nostro presente, l’ho già regalato varie volte e lo consiglio sempre.
    Il nipote di Wirrgenstein (15): beh, che dire?
    Gli altri non li ho mai letti, ma alcuni di quelli che indichi, proprio perché lo fai, mi vien voglia di farlo (ad esempio: 14, che pensavo fosse una sciocchezza).
    Ciao e grazie.

  13. enzopenzo Says:

    @ gattomur
    La 14 è una sciocchezza ma se non mi viene un nodo in gola verso la fine di un romanzo mi sembra di aver buttato via i soldi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...