Il terremoto dell’Aquila è stato e viene vissuto dalla maggior parte degli italiani, fortunatamente, solo in televisione. E in un regime mediatico come il nostro questo si traduce negli applausi imbarazzanti alle visite dei ministri, a una pornografia del dolore delle trasmissioni pomeridiane orfane delle mezze seghe dei reality, nell’ottimismo imposto delle operazioni di soccorso che si svolgono senza intoppi. Così la televisione pubblica dimostra quanto si sia impegnata a scavare ancora più in basso: una giornalista che dà come notizia il successo di audience della rete ammiraglia, un Bruno Vespa che sogna un Alfredino 2, un Lamberto Sposini che si spazientisce con un responsabile della protezione civile perché deve mandare la pubblicità e l’altro non arriva al dunque. Queste le cose viste in rete. Poi sui giornali radio della RAI comincia a girare la notizia dei politici che condannano Santoro, ma senza dirmi perché, cos’hai mai fatto Michele? Sono costretto ad andare sul sito della RAI a vedermi ‘sta puntata di Annozero che mi conferma due cose:

  1. continua a non piacermi Michele Santoro;
  2. in questo paese non bisogna disturbare il manovratore.

Padre nostro

6 febbraio 2009

englaro

Osservando l’evaporazione di una società civile degno di questo nome, l’affidamento al Vaticano di qualsiasi tema che riguardi l’etica o la morale, il dilagare di ignoranza medievale e tribale, l’uomo rappresentato nella fotografia è diventato, suo malgrado, un simbolo. Anche in queste ore in cui il presidente del consiglio emana un decreto per capovolgere le sentenze dei giudici (un suo vezzo ormai ben conosciuto) coloro che rappresentano l’opposizione in parlamento in questo paese di merda non sono in grado di difendere Beppino Englaro. Do un occhiata alle agenzie e i Veltroni, Finocchiaro ecc. sono disposti a sbilanciarsi per il presidente Napolitano ma per questo esempio di dignità niente: allontanerebbe l’elettorato cattolico/la benevolenza dei vescovi. Il disgusto che provo sembrerebbe condiviso da molti ma non trova molta voce nei media. Immagino che Bruno Vespa abbia già commissionato un plastico della clinica di Udine. Ma niente può battere questa agenzia che ho preso dal sito della Repubblica:

15:32 Berlusconi: “Ogni sforzo per non farla morire. Eluana potrebbe fare figli”